Viaggi & Reportages

La vacanza che migliora la vita

L'Ermitage Bel Air di Abano Terme è l'hotel più accessibile d'Italia

Bagnarsi qui è come immergersi nella salute: le vasche termali e le piscine dell'Ermitage Bel Air Medical Hotel di Abano Terme sono alimentate con l'acqua ipertermale e naturalmente calda di tre pozzi, di proprietà dell'hotel che vanta una storia ultracentenaria: presente fin dal 1886 come Hotel Giaccon diventa Ermitage nel 1972.

L'origine di queste acque è affascinante. Proviene dai Monti Lessini e dalle piccole Dolomiti e ha compiuto un lungo viaggio - che raggiunge i 4000 metri di profondità - per riemergere ai piedi dei Colli Euganei, il bacino termale di origine vulcanica più grande d'Europa. E' l'effetto barriera costituito dai colli a costringere le acque a riemergere dopo aver catturato dalle viscere della terra quel calore che le rende uniche. E questo consente di fare un pensiero in più: se l'uomo non avesse capito le potenzialità di queste sorgenti calde e non le avesse sfruttate, oggi Abano Terme e Montegrotto sarebbero un'immensa palude come lo era certamente 6 secoli fa.

L'acqua è salso-bromo-iodica e sgorga alla temperatura di 78-82 gradi centigradi: in vasca arriva a 32-34 gradi. Le indicazioni terapeutiche sono molteplici. Ha un effetto antalgico e antinfiammatorio con indicazione specifica per le patologie dolorose del sistema osteo-articolare.

All' Ermitage è possibile curarle facendo un vero tuffo in Madre Natura. Inaugurato nel 2010, rappresenta la prima esperienza di albergo medicale della Regione Veneto: si va in vacanza e ci si cura. E' a tutti gli effetti un Centro Medico accreditato, riconosciuto e convenzionato dove è possibile trattare tutte le patologie che compromettono le capacità di movimento, siano esse croniche o temporanee, conseguenza dell'invecchiamento, di traumi o di interventi chirurgici.

Le direzioni scientifiche e mediche di cui il centro si avvale sono qualificate. Basterà citare il prof. Stefano Masiero, fisiatra (all'università di Padova dirige il dipartimento di Neuroscienze), che all'Ermitage cura la direzione scientifica di tutti i programmi di riabilitazione ortopedica.

E' noto che la riabilitazione individuale in acqua termale consente un recupero  più rapido e sicuro: ne possono beneficiare i pazienti che hanno subito traumi o interventi chirurgici, come la protesi d'anca (ginocchio o spalla), o la frattura del femore. Ma interessa anche soggetti con esiti da ictus e patologie neurologiche di tipo cronico. Poterlo fare nel bacino termale noto e sfruttato fin dai tempi dei Romani... fa la differenza.

L'equipe medica comprende l'internista Denisa Giardini che sovrintende a tutti i programmi di linfodrenaggio, per cui anche un paziente portatore da linfedema come esito di un trauma o di un tumore può seguire programmi di riabilitazione specifica. Nell'equipe ci sono anche un cardiologo e medico dello sport, un reumatologo e un nutrizionista, ed è grazie alle strumentazioni dell'Hotel nonchè al suo totale sbarrieramento se il centro è accessibile a qualsiasi grado di disabilità (compresa la tetraplegia). Per questo ha conseguito una serie di certificazioni, a partire dall'ISO 9001 rilasciato dal TUV, ente di certificazione tedesco.

Non a caso la clientela è internazionale: tedeschi e soprattutto austriaci. L'unicità della struttura è quella di aver posizionato nel variegato mondo delle terme e del benessere, un'offerta innovativa che coniuga riabilitazione e prevenzione alla vacanza.

L'hotel-clinica appartiene alla famiglia Maggia, albergatori da quattro generazioni che hanno saputo portare dentro l'Ermitage Bel Air la scienza. "Non è stato facile" ci racconta l'ingegner Marco Maggia erede della dinastia e proprietario insieme alla sorella Silvia della struttura creata dal bisnonno. Le pratiche per aprire il Centro Medico non sono state facili.

Di recente l'hotel ha ottenuto un prestigioso riconoscimento nel corso dell’Hospitality Day svoltosi al TTG di Rimini: ha ricevuto il primo premio nella sezione “Mobility” del “Village for All Awards”. E' cioè l'hotel più accessibile d'Italia. Il "V4All" è il marchio di qualità italiano leader nella identificazione di strutture del settore turismo e ospitalità pienamente accessibili, capaci cioè di garantire un offerta ed una esperienza turistica davvero per tutti.

"Questo award è un riconoscimento importante, che premia il grande lavoro fatto in questi ultimi anni per rendere l’Ermitage Bel Air Medical Hotel una struttura completamente accessibile a tutti. Essere stati riconosciuti come eccellenza italiana ci onora e ci sprona a migliorare ancora di più la qualità della nostra proposta nei confronti delle persone con deficit o disabilità motorie” afferma Marco Maggia.

Per lui, che alle spalle ha studi in marketing e finanza a Berkeley,  e una laurea in ingegneria meccanica, l'aver convertito l'hotel in centro medico, è stata quasi una battaglia con le rigide normative di politica sanitaria della Regione Veneto. Ci mostra orgoglioso il poderoso impianto di coltivazione dei fanghi e le strutture che permettono di sfruttare il calore di Madre Natura anche per il riscaldamento dell'hotel. Sarebbe bello che ogni cliente potesse accedere al "dietro le quinte". Vedrebbe la complessa macchina di cui è dotato e la serietà con la quale sono trattati i fanghi, pescati nei laghi di Costa e Lispida, le due principali fonti dell'oro nero di Abano: questo fango gode infatti di un brevetto europeo. E' speciale perché il suo principio attivo è una microalga termofila che lo rende unico.

Grazie a questi tesori naturali, la tradizione turistico-alberghiera termale di famiglia è diventata medicina specialistica. Qui si fa la vacanza che migliora la vita, indicata per il benessere psico-fisico, per chi deve recuperarlo e necessita di un periodo di riabilitazione funzionale, per chi vuole cambiare il proprio stile di vita con un programma personalizzato di "remise en forme" sotto controllo medico.

A tavola lo chef propone tre tipi di menù: Enjoy, Balanced e Vegan. Il cliente può decidere se fare il buongustaio (ottime le carni!) oppure optare per una dieta bilanciata o ancora avere sicurezza di cibi vegan-free. Ed è sempre la famiglia a curare la scelta dei fornitori a favore di prodotti a km. zero, dei vini dei colli euganei o del distretto Veneto, delle marmellate del fattore o dell'olio 100% italiano.

Chi soffre di qualche patologia gode quindi di una degenza molto particolare in un ambiente che però non è ospedalizzato. L'hotel è un complesso immerso nel verde, ai piedi del colle di Monteortone, avvolto dai vapori con piscine dotate di vasche idromassaggio e strumentazioni ginniche di assoluta qualità.

Che le terme fossero sinonimo di benessere, lo sapevano già gli antichi romani che ad Abano ebbero il merito di creare i primi “bagni” dove praticare “otium” virtuoso e la cura del corpo.  Il paesaggio che circonda l'Ermitage Bel Air è ricco di interesse: a pochi passi dalla struttura c'è un antico Convento Agostiniano del 1400, a pochi chilometri si può visitare il Castello del Catajo oppure il borgo medievale di Arquà Petrarca dove il poeta decise di stabilirsi dopo aver fatto una cura ad Abano per curare la scabbia, nel 1364. Per salire ad Arquà si costeggia proprio uno dei due laghi da dove viene estratto il fango. I Colli Euganei sono Parco naturale regionale dal 1989. Questo territorio fu molto trendy nell'Ottocento negli ambienti più aristocratici della società. Il loro marchio divenne lo stile liberty, che in tutta Europa caratterizzò l’architettura delle “ville d’acqua” della villeggiatura termale. Abano compresa.

Utile a sapersi: l'Ermitage Medical Hotel ha siglato convenzioni con i migliori centri di diagnostica e chirurgia del Veneto. I programmi Global Care, consentono di gestire con un unico referente sanitario la diagnostica, la chirurgia, la preparazione dell'intervento e la riabilitazione post-operatoria. Il Servizio Sanitario Nazionale riconosce le cure inalatorie e i fanghi termali, mentre alcune compagnie assicurative rimborsano a piè di lista i trattamenti ( > info clicca).

A completare  questo panorama di attività mediche va citato anche un progetto speciale nato in collaborazione con l’Hospice Pediatrico di Padova: "Il Sogno di Eleonora" dedicato a bambini e ragazzi affetti da gravi patologie invalidanti al fine di garantire a loro e alle loro famiglie programmi riabilitativi intensivi e residenziali completamente gratuiti (> info clicca).

Per chi mira alla prevenzione e può dedicare una settimana di vacanza alla propria salute, ci sono i programmi Fit e Fisio, percorsi di cura che integrano terme e medicina specialistica. Il programma Fit è stato testato su più di mille soggetti: in soli 7 giorni consente una significativa riduzione di colesterolo, trigliceridi e sovrappeso.


Ermitage Bel Air – Medical Hotel
Via Monteortone, 50 - 35031 Abano - Teolo (PD)
ermitage@ermitageterme.it
www.ermitageterme.it

tel. 00 39 049 8668111

 


Autore: Corona Perer

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)