Scienza, Ambiente & Salute

Convivere con il lupo: pastori in allarme

Grandi carnivori: una situazione difficile

Una situazione non più sostenibile. E' il grido d’allarme lanciato all'unisono dagli amministratori della Val di Fiemme e della Valsugana, insieme ai rappresentanti del mondo agricolo e zootecnico, che hanno partecipato ai lavori del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato per affrontare la questione dei lupi in Trentino ed esteso alla problematica degli orsi.

In Trentino si contano 13 branchi di lupi per un totale di circa 80 esemplari in forte incremento negli ultimi anni. Mentre gli orsi, con i cuccioli, sono ormai vicini alle 100 unità.

I sindaci di Castello Molina di Fiemme e di Telve di Sopra e il presidente della Comunità territoriale della Val di Fiemme, hanno evidenziato come vi sia oramai fra gli imprenditori agricoli e anche fra la popolazione, una sorta di scoramento per quanto sta accadendo, chiedendo che si possano incrementare le azioni di dissuasione messe in campo negli ultimi mesi, che hanno comunque prodotto alcuni risultati, almeno sul fronte dei lupi, visto che numericamente gli attacchi al patrimonio zootecnico erano diminuiti fino a poche settimane fa.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)