Arte, Cultura & Spettacoli

Le leggende del jazz (Diarkos editore)

Salvatore Coccoluto: ''Il jazz è come la vita: ritmo e improvvisazione''

Anche Cesare Pavese amava il jazz tanto che dedicò una ode al jazz dal titolo "A solo di saxofono"

Tutta l'anima mia
rabbrividisce trema  e s'abbandona
al saxofono rauco.
E' una donna in balìa
di un amante, una foglia
dentro il vento, un miracolo,
una musica anch'essa.
Rapido troppo rapido l'istante
(Cesare Pavesi)

In questi versi c'è la plastica rappresentazione di quello che è il jazz. Salvatore Coccoluto, scrittore saggista e critico musicale, nel suo saggio ''Le leggende del Jazz,  ritmo e improvvisazione" (Diarkos editore) racconta come non esista un altro genere musicale come quello nato sulle strade di New Orleans dove vita e musica si fondono fino a diventare una cosa sola.

Lo fa ripercorrendo le storie, le passioni e i tormenti di artisti immortali come Duke Ellington, Benny Goodman, John Coltrane, Django Reinhardt, Charles Mingus, Thelonious Monk, Chet Baker il che significa entrare nelle anime calde di mostri sacri che ne hanno fatto la storia.

Il saggio di Coccoluto mette al primo posto e nel parterre d'onore il genio di Louis Armstrong, punto di riferimento per tutti i musicisti Jazz, e individua in Miles Davis la forza innovativa, ma in ogni pagina rivoluzione, libertà e trasgressione sono la quintessenza di una musica fuori dagli schemi. Non a caso in quarta di copertina è proprio Duke Ellington a  spiegare cosa sia il jazz.,

"... in genere il jazz è sempre stato come il tipo d'uomo con cui non vorreste far uscire vostra figlia" disse Duke Ellington.

Attraverso le note le passioni e tormenti di artisti immortali, il libro mette a nudo le leggende di questo esaltante mondo musicale, popolare e colto allo stesso tempo, insieme alle voci immortali che lo hanno reso irripetibile: su tutte quella di Ella Fitzgerald.

''Più di 50 anni di carriera, oltre 200 album, circa duemila canzoni incise per un totale di quaranta milioni di dischi venduti in tutto il mondo. Ella fu la cantante più amata d'America" scrive Coccoluto, che ne evidenzia la voce energica suadente e versatile.

La first lady è dunque Ella Fitzgerald mentre la fragilità è incarnata da Billie Holiday insieme alla sua indiscussa bravura. Il libro intreccia le grandi storie dei grandi del jazz. Dal citato ''Duca'' Ellington al re dello Swing Benny Goodman e dal re-dei-re dello Swing Count Basie al dio del pianoforte jazz Art TatumKeith Jarrett rappresenta la fine arte dell'improvvisazione fino ad arrivare al genere unico inventato da Chick Corea che mixa il free jazz con la fusion. 

Ha un'unica certezza Salvatore Coccoluto, classe 1978, già autore di saggi di carattere musicale: ha pubblicato ''Lucio Dalla - La vita le canzoni le pressioni'' e ''Ezio Bosso la musica si fa insieme'', saggi e articoli per il web. E la sua certezza è questa: "Il jazz proprio come la vita è ritmo e improvvisazione" e fin dalle prime righe spiega che semmai ci si chiedesse cosa sa il jazz o si tentasse di darne una definizione si sarebbe fuori strada.

"Perché come diceva Louis Armstrong'se hai bisogno di chiedere cos'è il jazz non lo saprai mai. Il jazz non può essere imbrigliato in una definizione, va ascoltato, vissuto, respirato. E' necessario rintracciarne le origini, conoscerne le evoluzioni e i suoi protagonisti. Il libro di Coccoluto risponde proprio a questa necessità.

Interessante la chiosa a fine lettura: Coccoluto vuole lasciare al lettore una sorta di istruzioni per l'uso ed avverte che il viaggio tra le leggende del jazz è pari ad un rischio ....che vale la pena di correre. Il saggio è quindi utile anche come punto di partenza per una esperienza che non finirà di stupire l'appassionato.

Ben congegnato, agile e easy nella sua struttura,  il libro oltre a presentare delle schede sintetiche, ma scritte con prosa fresca e accattivante, unisce anche una guida all'ascolto con i dischi consigliati per ogni singolo artista e una utilissima sezione dedicata ai siti ufficiali delle stelle raccontate insieme a una dettagliata bibliografia di libri e contenuti web per chi voglia proseguire e approfondire.

Un libro che gli appassionati di jazz non possono proprio farsi scappare.

(cperer)

**

''Le leggende del Jazz,  ritmo e improvvisazione"

Diarkos Editore | euro 18,00 - 296 pagine

Distribuito da Mondadori
 

 


Autore: Corona Perer

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)