Viaggi & Reportages

Salisburgo, la città di Mozart

Mercatini: qui si organizzano da... 5 secoli

In piazza della Residenza ai piedi della fortezza di Hohensalzburg, e attorno al Duomo di Salisburgo è da 5 secoli che si organizza il Christkindlmarkt, il mercatino più famoso ma anche il più antico e frequentato dai salisburghesi. E' il Mercatino natalizio del Bambin Gesù, citato da fonti già nel XV secolo. Quest’anno il Mercatino natalizio di Salisburgo è iniziato il 21 Novembre 2019, ma è terminato rigorosamente - come ogni anno  - a Santo Stefano.

Chi ama tuffarsi nelle atmosfere di un mercatino di Natale, se non programma una visita a Salisburgo, non ha ancora visto lo spirito dei veri mercatini del Nord. Non ci sono chincaglierie, ma solo prodotti di artigianato tipico. È uno dei Mercatini Natalizi di maggiore importanza in Europa, molto conosciuto e frequentato da turisti e appassionati provenienti da numerosi paesi. E' anche uno dei principali eventi che la città austriaca ospita nel corso dell’anno:  musiche luci e colori rendono il centro storico ancora più affascinante e sorprendente la città di Mozart e dell’architettura barocca.

Il mercatino è nel cuore della città vecchia, tra luci e bancarelle che immediatamente hanno il potere di creare quella magica atmosfera natalizia, tra profumi di vin brûlé e arredi tipicamente natalizi. A poca distanza da Salisburgo c'è anche il suggestivo mercatino di Hellbrunn allestito nel giardino del palazzo omonimo famoso per i giochi d’acqua.

Una visita a Salisburgo permette anche di accedere alla ricchezza culturale della città che oltre a Mozart ha dato i natali a Herbert von Karajan, all'anagrafe Heribert Ritter von Karajan considerato uno dei più grandi direttori d'orchestra di tutti i tempi (il terzo, dopo Carlos Kleiber e Leonard Bernstein, direttore dei  Berliner Philharmoniker, che ha guidato per trentacinque anni, lasciandoli nel 1989, anno della sua morte, a 81 anni).

Una piazza gli è dedicata a Salisburgo e molte istituzioni parlano di lui e del genius loci: Mozart, il figlio indiscutibilmente più famoso di Salisburgo, che qui nacque il 27 gennaio del 1756. La famiglia abitò l’appartamento situato al terzo piano dell’edificio fin dal 1747 e Mozart vi trascorse l’infanzia e la gioventù insieme ai suoi genitori Leopold e Anna Maria e alla sorella “Nannerl”.

“Casa Hagenauer” ubicata nella Getreidegasse 9 è fra i musei più visitati di tutta l’Austria ed è un’attrazione imperdibile soprattutto per gli appassionati di Mozart. Wolfgang Amadeus, ultimo di sette figli, non vi rimase a lungo. Grazie allo stipendio di direttore della cappella di corte, il padre Leopold poté presto permettersi di traslocare con la famiglia in una casa più grande nella Makartplatz. Da allora, il palazzetto nella Getreidegasse con il suo bel cortile interno non è cambiato molto, a parte la facciata rococò rifatta in stile classicheggiante.

L’edificio è oggi proprietà della fondazione Mozarteum che ne ha fatto un museo dedicato al musicista dove sono esposti il violino di Mozart usato da bambino, il violino da concerto, il clavicordo, il pianoforte a martelli nonché ritratti e lettere della famiglia Mozart,  manoscritti originali e documenti ufficiali. Dal 1981 il primo piano della casa natale di Mozart ospita mostre temporanee con gli oggetti di proprietà della Internationale Stiftung Mozarteum.

Per visitare Salisburgo consigliamo l' Hotel & Villa Auersperg al numero 61 di Auerspergstrasse. E' uno degli hotel consigliati da Austria per l'Italia che raduna le migliori strutture per la clientela italiana.

L’abbiamo testato. L'Hotel Auersperg è l'evoluzione di un hotel nato intorno al 1900 e riammodernato con gran gusto e creatività: gli arredi sono dosati con estrema eleganza e mixati con pezzi di antiquariato austriaco. L'ospitalità è discreta e di alta qualità. L'hotel è certificato Bio ed ha puntato sul relax. Adatto sia a chi viaggia per business che per le famiglie. Al mattino, prima colazione superlativa. Tutti gli ingredienti del buffet della colazione sono di origine biologica e, in gran parte, prodotti direttamente nella regione, è possibile fare colazione vegana e gluten-free. Molti prodotti sono fatti in casa: come il miele.
Le arnie sono in giardino ! Leggi la nostra recensione > clicca

 

**

info@auersperg.at
www.auersperg.at

Scegli i migliori hotel garantiti da
AUSTRIA PER L'ITALIA

info@vacanzeinaustria.com
booking@vacanzeinaustria.com


Autore: Corona Perer

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)