Attualità, Persone & Idee

Alziamo la voce per i bambini: li amiamo e non li tuteliamo

La riflessione di Bruno Forte

In stato di bisogno ci sono nel mondo 690 milioni di bambini, a seguito dei conflitti nel mondo ci sono 31 milioni profughi minorenni, molte le violenze, i diritti negati. Il rapporto di Save The Children lo dice a chiare lettere evidenziando anche i miglioramenti registrati: diminuisce la mortalità infantile, ci sono 10 milioni in meno di spose bambine. Una riflessione di mons. Bruno Forte riportava tempo fa  l'attenzione con parole autorevoli e meditate sulle contraddizioni di questi tempi di cui è vittima il mondo dei bambini.

In un paese dove la denatalità ha raggiunto livelli preoccupanti e record, ci sono le coppie disposte a tutto per avere un figlio, usando uteri e semi come accessori utili allo scopo,  per poi magari destinare in futuro una parte del loro stipendio a persone che si prenderanno cura del loro figlio. E ci sono coppie che hanno ormai elaborato come forma di benessere il non-procreare: costa troppo, non è più una benedizione.  Quello che è in crisi - afferma mons. Forte - è la percezione del valore della genitorialità che peraltro non ha peso alcuno nella legislazione, per cui non vi sono politiche di vero sostegno alla famiglia.

Mons. Forte spinge oltre il suo sguardo: a quel mondo dell'infanzia oggi saccheggiato in ogni modo. Ai minori non accompagnati che giungono nel nostro paese e che necessitano di tutele per non cadere nelle mani della malavita e ai minori (spesso addirittura lattanti!) violati per i quali don Fortunato di Noto si batte da una vita denunciando orrori che ormai faticano a salire sulle pagine dei giornali perchè divenuti tragica routine. Quanta delusione possa sentire lo possiamo solo immaginare, ma lui continua a lottare.

"Occorre levare insieme le nostre voci a difesa dei più piccoli, un grido la cui intensità sia direttamente proporzionale all'orrore perpetrato su di essi" afferma Mons. Forte che si appella al Parlamento perchè trovi una corale volontà di dare ai bambini la giusta e doverosa attenzione, perchè tuteli i più deboli e la dignità sacra e inalienabile della persona umana. Non possiamo che unirci a questo grido.


Autore: Corona Perer

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)